venerdì 30 marzo 2012

★ Fettuccine Alfredo

Questa salsa,famosissima negli Stati Uniti,è stata creata nel ristorante Alfredo a Roma. E' semplicissima ed è basata su ingredienti freschi e di buona qualità. Io l'ho volutamente rivisitata
aggiungendo un po' di stracchino.

Ingredienti per due persone
200gr di Fettuccine
100gr di Burro
una confezione di panna da 100ml
100gr di parmigiano grattugiato
una cucchiaiata di stracchino
noce moscata qb
sale qb
prezzemolo tritato finale

Procedimento
Portare ad ebollizione l'acqua per la pasta. Intanto sciogliere in padella il burro con la panna,girando per bene a fiamma bassa per evitare che si bruci. A piacere aggiungere un po' di stracchino,pizzico di sale e noce moscata. Amalgamare per bene fino ad ottenere una salsa liscia e priva di grumi. Scolare le fettuccine e versarle nel sugo,conservando l'acqua di cottura ( potrà servire in caso di risultato troppo asciutto). Cospargere la pasta con il parmigiano grattugiato e il prezzemolo tritato. 

Nota: Nulla vieta l'aggiunta di prosciutto,pancetta e quant'altro!


19 commenti:

  1. Sono a dieta!!!!! Non mi puoi far vedere 'ste robe!!!!! Bell'idea comunque quella di aggiungere lo stracchino alla panna sicuramente arricchisce il gusto!
    Ciao e un bacio!

    RispondiElimina
  2. Pure io sono a dieta...ma un assaggino lo farei...semplici e veloci da preparare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ci ho messo nulla a farle,proprio il tipico piatto dell'ultimo momento!

      Elimina
  3. io invece che dovrei..non ci sono a dieta ..e li mangerei
    tanto volentieri!!
    ciaooo

    RispondiElimina
  4. LA STORIA DI ALFREDO DI LELIO E DELLE SUE “FETTUCCINE ALL’ALFREDO” NOTE IN TUTTO IL MONDO
    Siamo i nipoti di Alfredo Di Lelio, creatore delle “fettuccine all’Alfredo”. Vi raccontiamo la storia di nostro nonno.
    Alfredo Di Lelio aprì il ristorante “Alfredo” nel 1914 in un locale nel centro di Roma, dopo aver lasciato il suo primo ristorante condotto con la madre Angelina a Piazza Rosa (piazza scomparsa nel 1910 a seguito della costruzione della Galleria Colonna/Sordi). In tale locale si diffuse la fama, prima a Roma e poi nel mondo, delle “fettuccine all’Alfredo”. Nel 1943, durante la guerra, Di Lelio cedette il ristorante a 2 suoi collaboratori.
    Nel 1950 Alfredo Di Lelio decise di riaprire con il figlio Armando (Alfredo II) il suo ristorante a Piazza Augusto Imperatore n.30 “Il Vero Alfredo”, che è gestito oggi dal nipote Alfredo (lo stesso nome del nonno), con l’aiuto di sua sorella Ines (lo stesso nome della nonna, moglie di Alfredo Di Lelio, cui furono dedicate le fettuccine).
    Il locale di Piazza Augusto Imperatore è, quindi, quello che segue la tradizione familiare di Alfredo Di Lelio e delle sue note fettuccine (cfr. anche il sito di “Il Vero Alfredo” http://www.alfredo-roma.it/).
    Cordiali saluti Alfredo e Ines Di Lelio

    RispondiElimina
  5. Ciao, deliziosa questa pasta (non la conoscevo) e carinissmo il blog, mi unisco ai lettori, se ti va passa a trovarmi!

    RispondiElimina
  6. Ciao, bellissimo il tuo blog, se nn disturbo ti invito al mio giveaway dove potresti vincere i prodotti di ITALMAMI, che offre ben 3 premi a scelta all'unico e fortunato vincitore, scade il 12/04/2012
    http://lacreativitadianna.blogspot.it/2012/03/6-giveaway-vinci-i-prodotti-di-italmami.html
    Se ti va, ti aspettiamo...nel mentre ti auguriamo Buona Pasqua. Ciao e a presto^_^

    RispondiElimina
  7. carino il tuo blog, ti ho scoperta per caso e mi sono unita ai tuoi sostenitori, ciao SILVIA

    RispondiElimina
  8. Questa ricetta nella sua semplicità è fantastica.....
    Mi sono unita ai tuoi lettori perchè le tue ricette mi sono piaciute molto ...da provare!!!!!
    Complimenti per il blog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per esserti unita al mio Blog! ti abbraccio e grazie ancora per i commenti (:

      Elimina
  9. Ma che buona così cremosa!Mi piace molto, brava!Ciao

    RispondiElimina
  10. grazie di essere passata da me ed essere mia followers.
    complimenti per il tuo blog, quante idee sfizose!
    passo a leggerti con calma....

    RispondiElimina
  11. complimenti al blog ed ho letto con molta attenzione i commenti lasciati dagli illustri predecessori.
    Per amore di onestà mi permetto di invitarvi a vedere questo articolo :

    http://www.brdconsulting.it/fr/actualites/43-Comunicati%20Stampa/530-le-fettucine-di-alfredoil-franchising-la-vera-storia-.html

    nel frattempo Vi allego un piccolo sunto :

    ...Ma il vero THE ADDRESS ossia il luogo dove sono nate ossia Alfredo alla scrofa is the address e cioè via dell scrofa 104 con il know how originale ,le foto, gli elementi caratterizzanti il franchising la storia !!!

    Anche l’Ufficio Statunitense si è occupato del marchio ALFREDO perché la Alfredo International Inc., aveva provato a opporsi al marchio depositato dall’originale di Via della Scrofa che poi ha perso.
    Raccontata la vera storia è bene evidenziare che il mondo del franchising sta riconoscendo i meriti le capacità e la qualità del progetto Alfredo’s Gallery - la versione internazionale per esportare il marchio ed il know how ultracentenario -che nessun Alfredo puo’ avere attraverso un concept sia innovativo ( fettuccina bar) che tradizionale ( i ristoranti oltre al suo shop).
    Ma è bene dire che il management del team , capitanato da Mario Mozzetti e con in staff Emanuele Montelione www.lexico.it , ha registrato il marchio nei maggiori Paesi.

    Alfredo è un discorso storico , di valorizzazione del made in italy e l'obiettivo è quello di riportare sotto il giusto riconoscimento un piatto importante che ha una sua Italianità , che và difesa (non solamente per il business )e tutelata a vantaggio di tutti , compresi i "proprietari"!
    questo discorso ovviamente non è solo per Alfredo : nel mondo ci sono altri importanti piatti Italiani , per es. la pasta all'Amatriciana (ieri c'era giustappunto la sagra ufficiale) di cui ci sono imitazioni e copie non ufficiali ed originali e poche strutture e persone che realmente difendano l'originalità ed il valore di queste "perle" culinarie
    Chiedo quindi maggiore condivisione e difesa del nostro patrimonio e ciò gioverà a tutti ed a tutte le funzioni nell'ambito ristorativo e credo che la gentile moderatrice del blog non potrà che condividere
    grazie dell'attenzione e buona serata a tutti
    Federico Fiorentini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il tuo discorso verrà preso in considerazione,grazie per la premura e per essere passato per qua. Martina

      Elimina
  12. Desideriamo precisare che quanto riportato nella mail anonima del 27 agosto u.s. fa riferimento ad un articolo della società di consulenza del ristorante "Alfredo alla Scrofa".
    Il nostro impegno professionale legato al Ristorante "Il Vero Alfredo" di Piazza Augusto Imperatore è prioritariamente quello di valorizzare la figura di nostro nonno Alfredo Di Lelio e dell’ invenzione delle sue “fettuccine all’Alfredo”. Per know how, cultura e storia le “fettuccine all’Alfredo” appartengono al suo inventore Alfredo Di Lelio (come la Tosca a Puccini) ed alla sua famiglia che (nelle persone di noi nipoti, Alfredo ed Ines) presidia la sua tradizione nel ristorante Alfredo di Piazza Augusto Imperatore. Di poco rilievo storico é sapere che il locale di Via della Scrofa é quello ove furono inventate da Alfredo Di Lelio le “fettuccine all’Alfredo”,così come il fatto che la Tosca sia stata inventata da Puccini a Torre del Lago in Toscana. Noi riserviamo assoluto rispetto al ristorante di “Alfredo alla Scrofa”, che ha costituito una fase storica importante della vita di Alfredo Di Lelio e che, peraltro, conserva anche alcune foto di nostro nonno esposte sulle pareti del locale.

    Cordiali saluti
    Alfredo e Ines Di Lelio

    RispondiElimina

Grazie.Martina.